Master

Offerta formativa attuale

Master in Chirurgia epato pancreatico biliare (II Livello)
lI Master è finalizzato alla formazione teorica e pratica in chirurgia epato pancreatico biliare (HPB) per lo specialista in chirurgia generale che voglia approfondire le conoscenze nel settore HPB. A tal fine, il corso è pensato in modo da offrire ai partecipanti una formazione di alto livello specialistico, accompagnando la parte applicativa pratica all'approfondimento di nozioni fondamentali sugli aspetti diagnostico-clinici e anatomo-patologici, con una accurata descrizione delle strumentazioni utilizzate e della tecnologia avanzata. La parte teorica sarà tenuta da docenti del corso di laurea in "Medicina e Chirurgia" dell'università degli studi di Verona; la parte pratica si svolgerà presso sedi di alta qualificazione professionale con un programma itinerante che consentirà ai partecipanti proficui confronti tra impostazioni e tecnologie differenti.

L’obiettivo specifico del corso è quello di formare uno specialista in chirurgia HPB in grado di utilizzare competenze e tecnologie proprie.
 

Roberto Salvia, docente del Master

Master in Chirurgia tropicale e delle emergenze umanitarie (II Livello)
Il Master è rivolto ai laureati in Medicina e Chirurgia in possesso di uno dei seguenti diplomi di specialità (titolo preferenziale): chirurgia generale, ginecologia e ostetricia, ortopedia, urologia, chirurgia vascolare, pediatrica, chirurgia plastica e ricostruttiva. Il Master si propone di fornire ai Chirurghi che intendano svolgere la propria attività nei Paesi in via di sviluppo, in ospedali da guerra, in ambienti disagiati o durante emergenze umanitarie, le necessarie competenze teoriche-pratiche e organizzative per rispondere alle principali emergenze chirurgiche. Oltre alle 4 settimane di lezione frontale è previsto almeno 1 mese di frequenza di un ospedale in Africa o in missioni di MSF.

Profili e sbocchi occupazionali della figura professionale

Chirurgia delle emergenze umanitarie in contesti di guerra o catastrofi naturali.
 

Elda Baggio, direttrice del Master

Master in Psicomotricità (I Livello)
Il corso è proposto a psicomotricisti, educatori, psicologi, pedagogisti, riabilitatori che intendano approfondire le proprie competenze in ambito psicomotorio per migliorare la propria pratica professionale ed acquisire una formazione nella ricerca interdisciplinare richiesta dal lavoro fondato sulla relazione corporea. La possibilità di integrare nella didattica competenze e specializzazioni proprie delle quattro strutture coinvolte (Università di Verona, Università di Murcia, ISRP e CISERPP) garantisce la discussione sui contenuti più aggiornati in ambito medico, psicologico, pedagogico, antropologico e naturalmente psicomotorio, con un'attenzione particolare alla dimensione metodologica sia dello studio dei casi che della ricerca.
1. Conoscenze: Il master si propone di portare i partecipanti ad una rielaborazione delle conoscenze già acquisite nella formazione universitaria integrandole con le più recenti acquisizioni delle discipline affini e con la propria esperienza professionale e ad un aggiornamento delle conoscenze in relazione all'evoluzione scientifico culturale e socio-professionale della disciplina psicomotoria e in coerenza con i bisogni sempre attuali del singolo e della società. Inoltre mira a fornire una metodologia di autoaggiornamento permanente.
2. Abilità: il Master si propone di formare a saper:
- cogliere i bisogni emergenti del singolo, delle istituzioni e della società e a proporre progetti innovativi;
- perfezionare le procedure di valutazione (osservazione psicomotoria, test psicomotori, bilancio) e di presa in carico nelle diverse età, problematiche, ambiti istituzionali e situazioni psicosociali (intervento individuale e di gruppo sia di tipo preventivo che clinico, tecniche di rilassamento, tecniche grafomotorie, ecc.);
- produrre cultura psicomotoria tramite pubblicazioni, conferenze e ricerche;
- sviluppare competenze formative inerenti la propria disciplina;
3. Competenze: Il corso permetterà di acquisire nuove competenze specifiche volte ad ottimizzare le proprie capacità di adattamento ai diversi contesti lavorativi.
In particolare, il Master si propone di formare degli esperti in Psicomotricità in grado di sviluppare la ricerca in psicomotricità nell’ambito preventivo educativo, sanitario, socio-sanitario e delle imprese.
 
Master Universitario di Specializzazione in nursing chirurgico perioperatorio
L’obiettivo del Master di I Livello di Specializzazione in Nursing Chirurgico Perioperatorio è favorire l’acquisizione delle competenze core dell’infermiere che agisce nel contesto di sala operatoria. Al termine del corso il partecipante sarà in grado di assicurare la presa in carico del paziente chirurgico garantendo la supervisione assistenziale nei percorsi del paziente di sala operatoria, gestire la preparazione e la strumentazione ad interventi chirurgici con supervisione, sostenere i principali processi caratterizzanti l’ambiente chirurgico di sala operatoria in un’ottica di presidio della sicurezza del paziente e degli operatori, di perseguimento dell’efficienza organizzativa e di gestione delle apparecchiature, presidi e farmaci.

  Spazio e-Learning del Corso A.A. 2017/18
Master Universitario in Pratica clinica basata sulle prove di efficacia: Evidence Based Practice e Health Technology Assessment, e loro insegnamento - Sede di Trento (II livello)

L'EBP è un approccio decisionale legato alla gestione clinica del paziente, valutando il loro impatto in termini di potenziali benefici e rischi per il paziente stesso e riconoscendo un ruolo ai valori ed alle preferenze del paziente. L’Health Technology Assessment rappresenta un approccio multidisciplinare che si propone di analizzare le implicazioni cliniche, organizzative, economiche, etiche, sociali dell’introduzione di una tecnologia sanitaria Il termine “tecnologia” viene inteso in senso ampio, comprendendo farmaci, trattamenti sanitari, dispositivi e procedure. Il Master rappresenta un percorso formativo di eccellenza che affronta questi due ambiti fondamentali dei processi decisionali del mondo sanitario. Il suo obiettivo è quello di rendere i partecipanti autonomi nella comprensione, nella trattazione e nello sviluppo dei concetti e dei metodi EBP e HTA. Si propone inoltre di affrontare la tematica della disseminazione delle due metodiche nelle realtà sanitarie nazionali. L’obiettivo é raggiunto attraverso lo sviluppo di tre diverse fasi: la prima mira a fornire ai partecipanti strumenti e metodi per comprendere le basi teoriche del decision making informato, applicato sia al singolo paziente (EBP) che a strategie sanitarie generali (HTA); la seconda mira a rendere autonomo il partecipante rispetto alla gestione ed alla produzione di documenti che guidano il decision making ; la terza a fornirele basi sper costruire percorsi didattici.

Inserisci la matricola per vedere la tua offerta formativa nell'anno corretto.

Offerta formativa