Deficit di vitamina D e osteonecrosi dei mascellari associata a bisfosfonati nel paziente onco-ematologico: studio caso-controllo

Data inizio
1 ottobre 2011
Durata (mesi) 
24
Dipartimenti
Scienze Chirurgiche Odontostomatologiche e Materno-Infantili
Responsabili (o referenti locali)
Bedogni Alberto

Titolo: Deficit di vitamina D e osteonecrosi dei mascellari associata a bisfosfonati (BRONJ) nel paziente onco-ematologico: studio caso-controllo.

Obiettivo primario: testare l’ipotesi che l’ipovitaminosi D – definita come un valore di 25-OH-vitamina D < 20 ng/mL – è più frequente tra i pazienti con BRONJ rispetto a pazienti senza BRONJ.

Obiettivi secondari: valutare l’associazione tra BRONJ e polimorfismi per VDR (polimorfismi VDR TaqI, Fok I e Bsm I); valutare l’associazione tra BRONJ e livelli plasmatici di 1,25(OH)D; valutare l’associazione tra BRONJ e indici di turnover osseo (ALP, PTH, s-CTX, Ca, Mg, P), P1NP e Sclerostina.

Disegno dello studio: studio caso-controllo. 150 pazienti con BRONJ (casi) saranno appaiati a 300 pazienti senza BRONJ in base ad età, sesso, malattia per cui è stato indicato il trattamento con NBP (neoplasia solida vs. MM), tipo di amino-bisfosfonato (NBP), dose cumulativa e durata della terapia con NBP, assunzione pregressa o concomitante di cortisone e farmaci antiantiangiogenetici, presenza di diabete, fumo, pregressi interventi di chirurgica dento-alveolare, stato di salute orale. Il matching di casi e controlli sarà effettuato con la tecnica del coarsened exact matching.

Dimensione del campione: la dimesione campionaria è stata calcolata ipotizzando una frequenza di ipovitaminosi D pari a 0.50 tra i controlli e pari ad almeno 0.65 tra i casi. 150 casi e 300 controlli assicurano una potenza dell’84% per testare tale differenza (0.15) come significativa a un livello di alpha = 0.05 con un test Chi-quadrato di Pearson a due code.

Partecipanti al progetto

Collaboratori esterni

Giorgia Saia
Università di Padova Dipartimento di Neuroscienze Ricercatore universitario
Giuseppina Campisi
Università di Palermo Dipartimento di Chirurgie Speciali Professore associato
Vittorio Fusco
Azienda Ospedaliera Nazionale SS. Antonio e Biagio e C. Arrigo di Alessandria S.O.C. Oncologia Dirigente Medico
Paolo Vescovi
Università di Parma Sezione di Odontostomatologia Professore Associato
Giuseppe Colella
Seconda Università di Napoli 5. Dipartimento di Chirurgia Orale e Maxillo-Facciale Professore Associato
Mario Plebani
Azienda Ospedaliera - Università di Padova - Servizio di Medicina di Laboratorio Professore Ordinario
Sandro Giannini
Azienda Ospedaliera - Università di Padova Clinica Medica I Dirigente Medico
Gianpietro Carlo Semenzato
Azienda Ospedaliera - Università di Padova - Ematologia e Immunologia Clinica Professore Ordinario
Vittorina Zagonel
Azienda Ospedaliera - Università di Padova Oncologia Medica 1 - IOV Professore Ordinario
Michele Mignona
Università degli Studi Federico II di Napoli Dipartimento di Scienze Odontostomatologiche e Maxillo-Facciali Profressore Ordinario
Alfredo Berruti
Università di Torino Oncologia Medica Orbassano Dirigente Medico
Fabio Benedetti
Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona UO ematologia Dirigente Medico
Francesco Bertoldo
Azienda Ospedaliera di Verona Medicina Interna D Aiuto ospedaliero
Giogio Bedogni
Centro Studi Fegato, Basovizza, Trieste Unità di Epidemiologia Clinica Libero professionista
Carla Ripamonti
Istituto Nazionale dei Tumori - Milano, Fondazione IRCCS Professore Associato
Daniele Santini
Univeristà Campus Biomedico di Roma Professore Associato
Toni Ibrahim
Centro Oncologico Romagnolo – Medola (Forli’) Dirigente Medico

Attività

Strutture