Modulazione delle proprietà chimico fisiche dei biomateriali usati per la cura delle ferite croniche e la prevenzione delle cicatrici ipertrofiche.

Data inizio
1 gennaio 2020
Durata (mesi) 
48
Responsabili (o referenti locali)
Armato Ubaldo , Chiarini Anna Maria , Dal Prà Ilaria Pierpaola , Wu Jun

Progetto nell'ambito della "Rigenerazione della cute con prevenzione della formazione di cheloidi"
Le ferite croniche causate da infezioni, diabete ed esposizione a radiazioni e le cicatrici ipertrofiche da ustioni stanno diventando un problema medico di impatto crescente in tutto il mondo. Recenti studi hanno rivelato alcuni meccanismi capaci di determinare il destino delle cellule staminali cutanee da un lato e dall’altro la resistenza dei microbi che infettano le ferite e le ustioni e ne ostacolano la guarigione. L’uso terapeutico di nano-particelle (NP) ad hoc potrebbe favorire la guarigione delle ferite croniche.
Tuttavia, la citotossicità delle particelle a base di argento ha destato molte preoccupazioni. Il nostro progetto mira a chiarire o identificare le proprietà chimico-fisiche regolabili delle matrici dermiche o delle medicazioni usate per la cura delle ferite croniche e anche per prevenire la formazione di cicatrici ipertrofiche (cheloidi) invalidanti.

Partecipanti al progetto

Ubaldo Armato
Incaricato alla ricerca
Anna Maria Chiarini
Ricercatore

Collaboratori esterni

Guang Yang
Università di Shenzhen Biology background, PhD, Assistant professor
Living Zhang
Università di Shenzhen PhD, Associate professor, Surgeon
Meifang Yin
Università di Shenzhen Master degree
Aree di ricerca coinvolte dal progetto
Gene therapy, cell therapy, regenerative medicine

Attività

Strutture