JP2018 - Identificazione di marcatori precoci predittivi del rischio di cancerogenesi in pazienti infettate da HR-HPV

Data inizio
1 gennaio 2019
Durata (mesi) 
25
Dipartimenti
Scienze Chirurgiche Odontostomatologiche e Materno-Infantili
Responsabili (o referenti locali)
Dal Prà Ilaria Pierpaola
Parole chiave
JOINT PROJECTS, HPV, PROTEOMICS, PREDICTIVE MARKERS, EARLY CANCEROGENESIS, MALDI-TOF MASS SPECTROMETRY, CIN1

PREMESSA
Ricerca nell'ambito della Citopatologia del carcinoma cervicale.
Numerosi papillomavirus umani ad alto rischio oncogenico (HR-HPV) promuovono lo sviluppo del carcinoma cervicale, il quarto tumore femminile più comune. Una fase di sviluppo oncologico lento, definita istopatologicamente come Neoplasia Intraepiteliale Cervicale (CIN), di grado 1-3, o citologicamente come Lesioni Intraepiteliali Squamose di Basso o Alto grado (LSIL o HSIL) precede la neoplasia maligna. Nei Paesi Occidentali sono regolarmente eseguiti degli screening del carcinoma cervicale mediante genotipizzazione HR-HPV e Pap test. Uno screening citologico non corretto o una genotipizzazione inadeguata o il mancato rispetto dei follow-up da parte dei pazienti possono far sfuggire alcuni casi di oncoprogressione.

RISULTATI
Nuovi test impieganti biomarcatori precoci che si accompagnino alla genotipizzazione degli HR-HPV coinvolti e all’esame citologico dello striscio vaginale potrebbero identificare precocemente ed in modo oggettivo il rischio di progressione della neoplasia intraepiteliale e i pazienti ad alto rischio di progressione della cancerogenesi.

MAIN PARTNER
C.M.S.R. VENETO MEDICA SRL

Enti finanziatori:

Finanziamento: assegnato e gestito dal Dipartimento

Partecipanti al progetto

Ubaldo Armato
Incaricato alla ricerca
Anna Maria Chiarini
Ricercatore
Aree di ricerca coinvolte dal progetto
Cancer Cell Biology

Attività

Strutture